Un viaggio di mille miglia comincia sempre con il primo passo.

giovedì 6 marzo 2014

Tutorial: come mangiare una testa di pecora.

No...no...aspettate, solo l'altro giorno ho detto che era arrivato febbraio e non me n'ero accorta, e ora è marzo e me ne rendo conto solo ora!
Non mi spiego questa cosa, le settimane passano troppo veloci!
Sono qui da 6 mesi (202 giorni) e me ne restano quattro (si, quattro, non tre come la mia famiglia in Italia cerca di farmi credere) e mi aspetto che il meglio debba ancora venire. O forse lo sto vivendo e non me ne rendo conto.
Comunque fatto sta che i giorni che mi separano dal ritorno sono di meno di quelli trascorsi qui, e la cosa mette ansia.
Mette ansia perché ho ancora tante cose da fare, perché non ho gli amici che vorrei, perché non parlo islandese come dovrei, e sembra che questi mesi rimanenti non siano sufficienti per fare tutte queste cose!

In compenso ho risolto con la famija ospital, huma ciairì e adess viv'ancor ansem a lor. Cun l'autra famija suma bon amis e sun cuntenta perché minca (vuol dire "ogni"...vi presento il piemontese e le parole a caso) mèrcul vad a sina da lor :D

Comunque ho millemila cose da raccontarvi e non perdo altro tempo!
Venerdì 21 febbraio sono andata alla Þorramatur con la mia amica (islandese, precisiamo :D ) Elin.
Þorri, nei tempi antichi, era un mese, che andava dal 24 gennaio al 22 febbraio.
Gli islandesi, in questo periodo, ricordano le "antiche" tradizioni mangiando i cibi tipici, quali TESTE DI PECORA, balena, squalo, patè di tutte le interiora, slátur (tipo un haggis scozzese, ovvero tutte le interiora della pecora rinchiuse nell'intestino. Se volete una foto rivolgetevi a Google :) ), hángikjót e flatkökur (ovvero delle specie di spianatine che sanno di bruciato e che non me gustano).

Insomma, cibi non troppo buoni. A molti islandesi non piace la Þorramatur (Þorra=genitivo di Þorri, matur= pasto), c'è chi addirittura non l'ha mai assaggiata, ma da brava Exchange student con la mentalità da "mi restano solo quattro mesi in Islanda", non ci ho pensato due volte.

Dunque, cominciamo con lo squalo. Io in Italia avevo visto dei video tipo questo, dove la gente è assolutamente disgustata a mangiare lo squalo, ma io mi chiedo...perché a me piace?

Ho messo le didascalie delle cose più importante che vengono dette, dato che parlano straveloce e non è proprio immediato capirli D:

video

Oltre allo squalo, ho avuto l'onore di trovarmi nel piatto anche mezza testa di pecora.

 
Dato che cercavo di tagliarla secondo le mie teorie completamente sbagliate, un signore (che probabilmente voleva mettere fine alle torture a cui stavo sottoponendo lo sfortunato animale) è venuto in soccorso, facendomi da prof.
Prima cosa da fare quando si affronta la testa di una pecora: togliere e mangiare l'occhio.

 

Le ultime parole famose: "Non lo farò mai".

Le parole in questo caso non bastano, vi metto il video.


video


Una cosa che non sono riuscita a mangiare è stata la balena...puzzava troppo e aveva una consistenza che non mi ispirava D:

La sera sono tornata a casa verso le 23, ho preparato la borsa per il weekend e sono andata a dormire a mezzanotte passata.

Il mattino dopo alle 8 mi è venuta a prendere la squadra di pallavolo e siamo andate a Reykjavík per un torneo, abbiamo vinto tutte le tre partite, doccia e poi direzione casa di Veronica!

Lo so che ho riassunto mezza giornata in due righe, ma ho troppo da scrivere!

Veronica mi ha invitato ad andare con lei e i suoi genitori nella summerhouse che hanno a Þingvellir, ovvero un parco naturale che comprende un lago...ed è veramente stupendo! In più la casetta è proprio SUL lago, intendo tipo a dieci metri di distanza!

 
L'unico problema è che d'inverno non c'è l'acqua, perché i tubi si congelano. Quindi ci siamo portati 5 litri per bere e cucinare.
Ho realizzato che la vita senza acqua corrente non è facile. Non mi sono lavata i denti, se volevo sciacquarmi le mani non potevo, per scaricare abbiamo usato un secchio con l'acqua del lago e abbiamo fatto una fatica immensa per lavare i funghi.

Siamo andati anche a Gullfoss e Geysir...vi metto un po' di foto.


 
 Geysir
 
 

 
La vista dalla casa
 


La sera abbiamo cucinato pasta panna e funghi e poi abbiamo giocato a Sequence.
 


Döv dì che sun stata cuntenta d'aver passè una seira fra adült: finalment gnun che pianzia!

La domenica mattina, dopo una colazione abbondante (a l'è la prima volta che mangio 'na vera colassiun da quand sun en Islanda!), siamo andati a fare una camminata per il parco.

Abbiamo camminato due lunghissime ore, i genitori di Veronica volevano portarci ad una cascata ma non la trovavano, così abbiamo camminato il triplo del necessario. Che poi, per carità, è stata una bella camminata, ma i genitori di Veronica CORRONO invece di camminare, quindi è stato abbastanza stressante.
Sempre ultima :'(
 

Fortunatamente abbiamo trovato quella cavolo di cascata, e il fatto che fosse ghiacciata ha un po' ripagato gli sforzi.

 


 

Verso le 15 siamo tornati a Reykjavík, abbiamo mangiato i waffle con la panna e poi io ho preso il pullman e me ne sono tornata a casa :)

La settimana seguente è poi passata velocissimamente, perché abbiamo avuto solo 2 giorni effettivi di scuola, in cui non è successo niente di particolare, a parte il fatto che io e le altre Exchange students abbiamo fatto uno ""sciopero"" nella classe di islandese.
Siamo andate a lezione 10 minuti dopo, per poi esordire con: "Questo è uno sciopero!".
Invece di fare lezione abbiamo elencato al prof tutte le cose che non ci andavano bene della sua classe, come il fatto che in 6 mesi che siamo qui abbiamo fatto solo una verifica, ovvero l'esame obbligatorio di dicembre, e che andare a lezione è noioso, perché facciamo sempre le stesse cose, ripetiamo le stesse frasi e ci addormentiamo...quando l'ora di islandese dovrebbe essere la più interessante!
A parte le sue facce sorprese e la frase "effettivamente non ci avevo mai pensato a fare delle verifiche"-nonostante gliel'avessi chiesto due mesi fa- spero che ora gli sia chiaro che noi vogliamo imparare islandese, e non andiamo in classe per girarci i pollici. E si, per quelli che se lo stessero chiedendo, è la prima volta in 17 anni che chiedo a un prof di fissare una verifica.

Comunque, vi dicevo che è stata una settimana corta perché mercoledì 26 e giovedì 27 febbraio sono stati i KÁTIR DAGAR, ovvero autogestione, mentre venerdì c'è stato il FLÓAFAL.
Devo dire che anche qui non è organizzata troppo bene. In pratica tutti gli studenti hanno un fogliettino che devono far firmare da un prof ogni ora, per attestare di essere andato in un laboratorio e di non essere stato a casa a dormire.

 
Ma diciamo che non c'erano troppi laboratori entusiasmanti.

Comunque vendevano zucchero filato per 50 centesimi, davano gelati gratis e nella mensa vendevano le torte :D

Zucchero filatoo!
Gelato gratis :D
Torta :D
 
Ah, ho dimenticato di dire che c'era anche un tizio (si, questo qui sotto con la maglia verde) che si è ingoiato un palloncino... uno di quelli lunghi con cui si fanno cagnolini e spade. Contento lui ahhahaah

 Altre cose da segnalare sono dei tizi che fanno arrampicata tra un piano e l'altro della scuola e una scuola di pole dance che ha pensato di mettere un palo in mezzo all'atrio e farci salire la gente.
(scusate la foto non chiara, comunque si vede una corda e un tizio con il caschetto rosso, che è appena sceso dal piano superiore)
 Pole dance powaaa
 
 Giovedì non è stato da meno, abbiamo iniziato la giornata con colazione gratis a scuola, poi io sono andata in un laboratorio di caramelle.
In pratica è solo un miscuglio di acqua, zucchero, coloranti, aromi e qualcos'altro, tutto sciolto insieme e lasciato raffreddare, poi si taglia e TA-DAAA! Caramelle!
 
Dato che fuori c'era il SOLE (se non aveste capito, ve lo ripeto: SOLE), ci si poteva "divertire" a tirare una macchina per una decina di metri, poi sollevare una cinquantina di chili e camminare per altri dieci metri. Insomma, questi sono i modi in cui gli islandesi si passano il loro tempo :')
 
 
Intanto nella palestra si svolgevano partite di dodgeball e c'è stata anche una gara che ha visto competere LA PRESIDE contro una studente, facendo degli esercizi e delle attività troppo stupide, come nuotare su una panchina con tanto di
occhialini e braccioli.
Vi metto il video di una parte della gara. La preside è quella con la maglia bianca :)
 
video
In conclusione della giornata hanno fatto un barbecue con gli hot dog a 50 centesimi. Yeee!

   

 La settimana finisce con il flòafal, venerdì,  ovvero un gioco a squadre, ma ve ne parlo nel prossimo post perché questo è veramente troppo lungo e io sono morta di sonno!

Ho sempre pochissimo tempo, ma nei ritagli mi metto sempre ad aggiornare, perché in questo periodo sto facendo tante cose e non voglio dimenticarmele!

A presto, gente!

P.S.: nel post precedente mi avete lasciato un sacco di commenti, grazie mille, mi fa sempre piacere conoscere chi legge il mio blog :)

3 commenti:

  1. Ciao Alessia! Bellissimo post! Mi piace perchè riassume tanto della vita islandese, che traduco in:
    - i paesaggi che condividi con noi sono davvero stupendi; non immagino la sensazione che si puo' provare nel vederli per davvero;
    - gli islandesi muoiono meno che in Italia per infarto da stress;
    - la piramide sociale islandese, se esiste, non traspare; qui c'è gente che ne fa una questione di vita, mentre li sembra non fregare a nessuno (vedi preside sportiva che si espone agli applausi o fischi dei propri studenti);
    - e poi sono ancora posseduti dai vichinghi! Gli svaghi o divertimenti che si inventano ricordano donne e uomini con tempre d'altri tempi!

    Brava Ale! Ti seguo sempre.
    PS. I tuoi genitori secondo me abbreviano il tempo della tua permanenza lassu', solo perchè hanno voglia di riaverti con loro

    RispondiElimina
  2. Leggi leggi che dicono questi due cervelli (?) in fuga...

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/03/31/in-islanda-lavoro-e-affitto-in-nero-tra-vichinghi-vita-cara-e-squali-allammoniaca/930995/

    Io l'Islanda l'ho vista ma per fortuna nessuno si è mai soffiato il naso senza fazzoletto!

    Ciao!
    Katia

    RispondiElimina
  3. ale non aggiorni più?:( mi manchi <3

    RispondiElimina

Per commentare non bisogna essere registrati a nulla :D